Alberto laurenti premio califano


Califano, che ho avuto il piacere di conoscere nel 1962, era e resterà prima di tutto un poeta.
Ulteriori dettagli e il regolamento stesso saranno a disposizione dal ulla pagina web che sarà attiva tra pochi giorni.
L'iniziativa - patrocinata dal Senato della Repubblica, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall'Università degli studi di Napoli Federico II - segnala dal 1970 contestualmente giovani studiosi del nostro Mezzogiorno e personalità del mondo istituzionale, economico, scientifico e culturale che " hanno contribuito con.
Che fine hai fatto cantautore non hai più niente da raccontare e sentimenti, tu dici solo banalità.A giudicare i protagonisti della serata autori siae che propongono per loccasione un pezzo inedito è una giuria di addetti ai lavori presieduti dal musicista Antonello Mazzeo.Premio Roma premio procida Nuda, in omaggio ad un autore come Franco Califano che ha espresso orgogliosamente la sua romanità anche in molte canzoni in dialetto.Dal 2005 è membro del.Nel momento in cui ha dichiarato Stefano DOrazio rappresentante della RGB etichetta discografica - mi è stato proposto di prendere parte al Premio, in qualità di presidente di giuria, non ho avuto alcun dubbio, anche in virtù della profonda ammirazione che ho avuto per Franco Califano.Trust Onlus Franco Califano, allegando quattro copie del testo, due foto, il numero di deposito del brano alla Siae e copia del versamento della" di partecipazione, richiesta solo ai finalisti. .L'attività scientifica è rivolta ad argomenti riguardanti la Chirurgia Maxillo-Facciale.Anche le date scelte per il premio non sono assolutamente casuali.E' vicepresidente della Casa di Dante in Roma ed è direttore di numerose collane editoriali, di periodici, di una ' Storia della letteratura italiana ' in 14 volumi.Ha ideato e promosso una ' Nuova edizione commentata delle Opere di Dante - Necod '.Il premio che prende il titolo dalla canzone scritta da Franco Califano sulle musiche di Fred Bongusto e Alberto Laurenti, ne ricalca le orme assumendo, già come il brano, i toni di denuncia verso un cantautorato dormiente, piegato dai talent verso un letargo pericoloso.
Enrico Malato, professore emerito di letteratura italiana dell'Università di Napoli Federico II, ' benemerito della cultura ' con diploma di 1a classe' e medaglia d'oro del Presidente della Repubblica.
Roberto Gregori (produttore del disco Luci della Notte e "Non escludo il ritorno" e manager di Califano Riki Palazzolo (produttore artistico di Niccolò Fabi, Marina Rei, il Principe Emanuele) e infine.Pur rispettandone la scelta, ritengo che possibilità e visibilità andrebbero date in ugual misura anche a chi sceglie di far musica dautore.Che fine hai fatto cantautore fissi un prato e poi canti il mare, da troppo tempo ti confondi pure.Oltre un milione e mezzo di copie vendute per Laurenti (apprezzato per essere autore di.Il concorso volge, infine, lo sguardo al sociale e sceglie di donare parte degli introiti alla Onlus LArcobaleno di Elena, associazione nata a sostegno delle famiglie dei portatori di handicap e delle vittime di incidenti stradali.Antonello Mazzeo (musicista e amico di Franco Califano Adriano Pennino (compositore, arrangiatore e direttore dorchestra Alfredo Saitto (tra i più autorevoli esperti musicali italiani, giornalista, saggista, ideatore di spettacoli multimediali, attivo operatore culturale e autore televisivo Roberto Gregori (produttore del disco Luci della Notte.





In giuria per la prima edizione: il Presidente.
Tra loro anche il giornalista Franco Melli, noto ai più per il calcio, ma anche grande amico ed estimatore di Califano, che nelle sue parole  era e resterà soprattutto un poeta.
Il concorso premia anche la canzone romanesca assegnando alla migliore il Premio Roma Nuda.

Sitemap